Microblading

Microblading

Con il termine microblading si fa riferimento ad un trattamento estetico simile al tatuaggio che consente di correggere difetti estetici delle sopracciglia. Si chiama microblading perché concretamente si interviene con uno strumento che presenta micro lame (dall’inglese micro blade) che vanno a generare piccole incisioni nella pelle dove poi verrà inserito il pigmento di colore.
La forma corretta per chiamare questo trattamento è ‘microblading’ e non microblanding o microbalding come spesso si legge. Anche il termine ‘microblading ’ è una variante che viene usata più nella lingua italiana ma che non rispetta l’origine del nome del trattamento che deriva appunto dal termine ‘blade’, che in inglese vuol dire lama.

Microblading origini

Il microblading è una tecnica molto diffusa in Usa dove il mercato dei prodotti di riferimento per eseguire questo trattamento è molto florido. Il microbleding in Italia è arrivato dopo e sta iniziando a diffondersi da qualche anno. In passato nel nostro paese si era assistito alla proliferazione di trattamenti tatuaggio sopracciglia che non riuscivano a generare effetti estetici gradevoli.
Nel corso del tempo il trattamento è stato affinato ed oggi il microblading è una tecnica molto evoluta che consente, anche in Italia, di avere risultati di qualità eccelsa. Il trattamento del microblading viene oggi scelto da tantissime donne che hanno problematiche di natura estetica legate alla zona delle sopracciglia. Con il microbleding è possibile correggere qualsiasi inestetismo dando risalto allo sguardo ed una nuova conformazione al viso.

Tecnica Microblading

Il microbleding sopracciglia viene eseguito con uno strumento manuale che consente di intervenire con la massima precisione: si tratta di una piccola penna con una lama inclinata alla cui estremità sono posti diversi aghi sottilissimi. Questi aghi non penetrano nella pelle a fondo ma producono piccoli graffi in superficie nella zona della sopracciglia. In queste piccole incisioni provocate dalle micro lame (da cui il termine inglese, micro blade, significato di microblading ) si va poi ad inserire il pigmento di colore.
Con questa tecnica si va a costruire l’arcata ridisegnando le sopracciglia da sotto la pelle. Una tecnica manuale che differenzia il microbleding dal trucco permanente così come dal tatuaggio tradizionale. Non si fa ricorso al dermografo bensì a questo pennino con piccole lame che creano incisioni nella pelle. Esistono diverse tecniche di microblading : come nel caso della microforatura, un tatuaggio delle sopracciglia con un tocco più leggero che implica anche una aggiunta alla forma originale delle sopracciglia; il microshading, stesso intervento ma per pelli maggiormente delicate e sensibili; la tecnica di microbleding a peletto che prevede di disegnare le sopracciglia in ogni singolo pelo, andando a creare un effetto molto naturale e di grande qualità.

Quanto dura il Microblading?

Quanto dura il microblading? Come detto si tratta di un intervento di trucco permanente / semipermanente che tende a restare sul viso per alcuni mesi. Non c’è una durata uguale per tutti, dato che il microblading è un trattamento soggettivo che dipende molto dalla tipologia di pelle del paziente, oltre che da come il dermopigmentista (il cui significato è professionista che interviene pigmentando la cute) lavora.
Se la procedura del microblanding non viene eseguita in modo corretto il rischio è quello che il pigmento di colore vada troppo sotto pelle, in profondità, causando un effetto pelle morta che tende a staccarsi dopo poche settimane.
Ecco perché prima di sottoporsi ad un trattamento di microblading è fondamentale che il professionista fornisca una consulenza su come il trattamento sarà eseguito; e per farlo è di fondamentale importanza un approccio personalizzato. Dalla tipologia di pelle del paziente dipende la durata del pigmento microblading, nonché il tipo di trattamento da intraprendere.

Il Microblading è doloroso?

Il microblading non è doloroso, provoca al massimo qualche fastidio. Al contrario del tatuaggio, che può essere invece anche molto doloroso, questa tecnica di dermopigmentazione non genera dolori. Anche quanto il trattamento sarà terminato non si avranno particolari segni, solo un lieve rossore nella zona delle sopracciglia.
Basterà trattare la zona dell’intervento per curare il tatuaggio delle sopracciglia e già dopo una settimana i rossori tenderanno a sparire. È importante che il paziente segua il decorso nel modo consigliato applicando creme, come la vaselina, alla stregua di un tatuaggio ordinario. Dopo il trattamento microblading comunque dolori e fastidi saranno ridotti al minimo.

Per chi è utile il Tatuaggio delle sopracciglia

Il microblading è un trattamento rivolto a tutte quelle donne che vogliano correggere difetti di natura estetica delle sopracciglia o che semplicemente abbiano il desiderio di un rimedio duraturo così da non doversi sottoporre quotidianamente a sedute di ore ed ore a base di trucco con i cosmetici tradizionali. In particolare il microblading è utile nei seguenti casi:

  • Per sopracciglia rade per le quali è necessario un riempimento;
  • Per cicatrici presenti nella zona delle sopracciglia;
  • Per sopracciglia troppo alzate;
  • Se le sopracciglia non hanno abbastanza peli e non sono folte;
  • Se i peli delle sopracciglia hanno smesso di crescere;
  • Se le due sopracciglia non sono simmetriche tra loro;
  • Se si è stufe di disegnare le sopracciglia ogni mattina con le matite tradizionali;
  • Se si desidera avere sopracciglia perfette e modellate al meglio.

Con il microblading si possono correggere tutti i principali difetti in quanto si va a ottenere un effetto camouflage delle sopracciglia. Che sono una delle parti più importanti del viso che possono rendere attraente o meno un volto.

Microbkading o tatuaggio sopracciglia

Il tatuaggio delle sopracciglia può essere eseguito con varie tecniche, una di queste è proprio il microblanding. Con questo intervento si riesce a generare un effetto riempimento delle sopracciglia rendendole più folte e dando vita a qualsiasi tipologia di look: da un aspetto naturale ad uno molto più audace.
Si parla di tattoo anche se nel concreto il microbkading non è un tatuaggio vero e proprio: la tecnica è molto simile, si procede pulendo l’area da trattare (quella della fronte) per andare poi ad utilizzare lo specifico macchinario manuale. Non quindi la macchina dei tatuaggi bensì il microblading. Un tatuaggio semipermanente delle sopracciglia che conferisce definizione alla zona, migliora la pienezza e può finanche modificare in modo sostanziale la forma delle sopracciglia.

Microblading risultati

I risultati di questa tipologia di intervento sono oggi estremamente qualitativi, naturali a differenza di quanto accadeva anni fa, con i primi tatuaggi delle sopracciglia quando poteva capitare di incontrare donne con sopracciglia disegnate in modo discutibile, con tonalità di colori tutt’altro che gradevoli alla vista.
Oggi i risultati di interventi microblading per trattamento sopracciglia riescono a raggiungere livelli di eccellenza assoluta, sempre tenendo fermo il discorso legato al professionista cui si decide di rivolgersi, fattore che fa tutta la differenza del caso.
Il trattamento microblanding può disegnare sopracciglia perfette in modo duraturo e con un trattamento del tutto indolore. Una tecnica recente che rientra nel novero del trucco permanente o dermopigmentazione. Si parla anche di trucco semipermanente delle sopracciglia proprio per indicare un intervento duraturo, ma non definitivo a differenza del tatuaggio.

Microblading costi

Un aspetto che non abbiamo fin qui trattato è quello relativo ai costi del microblading. Non forniamo trattamenti di trucco permanente ma solo informazioni, di conseguenza non è facile indicare il prezzo di un intervento di microblading. A fare la differenza sono sempre tanti fattori legati al dermopigmentista che interviene. Come sempre sul mercato vale il discorso del professionista più bravo che è quello che sarà più pagato. Il che è vero solo in parte perché può succedere di rivolgersi a dermopigmentisti che richiedono cifre elevate ma che non andranno poi a garantire un risultato impeccabile.
Di contro d’altra parte, non è detto che professionisti meno noti su piazza, che di conseguenza propongano costi più bassi per interventi microbkading, debbano necessariamente essere meno bravi. In linea generale, dando uno sguardo a quanto presente in rete e facendo una media tra le principali realtà che forniscono trattamenti di trucco permanente, i costi per interventi di microblading vanno dalle 200 euro fino ad oltre 500 euro.
Va altresì ricordato che si tratta di un trattamento delicato, che non può essere applicato da una estetista ordinaria, che richiede conoscenza affinate oltre che il ricorso a sostanze specifiche. Diffidare quindi da soggetti che propongono interventi di microblading a cifre troppo basse.

Prodotti Microblading

I prodotti per la realizzazione del microblading sono naturali e certificati dal ministero della Salute. Si parla di un pigmento di colore che viene inserito negli strati più superficiali della cute e che quindi non entra troppo in profondità. Questo pigmento è naturale oltre che assorbibile dalla pelle.
È fondamentale fare ricorso esclusivo a pigmenti di colore certificati, garantiti dal ministero della Salute, proprio come avviene per i pigmenti dei tatuaggi tradizionali. In questo modo il trattamento del microblading è sicuro, senza rischi per il paziente. Tra i prodotti del microbkading vi è anche lo strumento che si usa per realizzare il trattamento: un pennino curvo con micro lame che creano minuscole incisioni nella pelle dove viene iniettato poi il pigmento di colore.

Tatuaggio sopracciglia come curarlo

Una volta eseguito il tatuaggio sopracciglia o microblading è fondamentale curarlo al meglio così da ottenere un risultato estetico perfetto. Subito dopo il trattamento la zona delle sopracciglia apparirà arrossata mentre nei giorni successivi potrebbero comparire piccole crosticine. Il che è del tutto normale.
Per curare il tatuaggio sopracciglia è fondamentale idratare la zona al meglio per almeno due settimane lavandola con attenzione e facendo ricorso a particolari unguenti, come quelli che si utilizzano dopo il tatuaggio tradizionale. In questo modo, e ponendo massima cura ai comportamenti quotidiani per non irritare la zona, il tatuaggio delle sopracciglia sarà preservato al meglio.